37e Olimpiadi degli Scacchi | Torino 2006

Home Page

login

Untitled Document
Giugno 2018
LUN MAR MER GIO VEN SAB DOM
    123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930 
       
L'OCCASIONE MANCATA

L'occasione mancata

Le partite riportate in queste pagine sono accomunate da uno stesso tema: i due giocatori sono di forza chiaramente diversa (non importa quanto diversa) ma il più debole si trova ad un certo punto in posizione vincente. Purtroppo per lui, però, sbaglia e consente all’avversario di recuperare almeno una patta se non addirittura il punto intero. L’idea di cercare ed analizzare in dettaglio questo tipo di partite nasce da alcuni anni all’interno di En Passant, il periodico della Società Scacchistica Torinese, ove “L’occasione mancata” è attualmente una rubrica fissa. Perché questo interesse per le occasioni mancate? Si tratta in primo luogo di partite molto istruttive, perché lo studio degli errori che vi compaiono può insegnare molto a chi sta cercando di migliorare il proprio livello scacchistico. Si tratta inoltre di partite spesso poco conosciute, ma sempre ricche di tensione agonistica e di momenti scacchistici tutti da godere. Le partite qui selezionate sono state ovviamente giocate in olimpiadi del passato e i commenti sono di Massimo Settis (smax@fastwebnet.it), socio della Società Scacchistica Torinese.

Euwe-Cheron
Olimpiadi di Londra 1927

Rosselli del Turco-Euwe
Olimpiadi di Londra 1927

Aljechin-Baratz
Olimpiadi di Amburgo 1930

Aljechin-Erdelyi
Olimpiadi di Praga 1931

Rosselli-Aljechin
Olimpiadi di Folkestone 1933

Portisch-Fischer
Olimpiadi di Siegen 1970