Manca poco, anzi pochissimo!

Questione di qualche giorno e vedremo come affronteranno i nostri piccoli grandi giocatori l’impegno del Campionato italiano under 16 a squadre che organizziamo noi dal 29 ottobre a Rivarolo Canavese dove si daranno battaglia 35 squadre provenienti da tutta Italia.

Quest’anno, complice la vicinanza della sede di gioco, presentiamo una squadra per ogni categoria: under 16, under 12, under 10 (Nella foto qui sopra i partecipanti alle fasi regionali di Aprile).

E nutriamo ambizioni in ognuna delle tre.

A cominciare dalla corazzata formata dai ragazzi del 99: Yao, Nastro, Mina, Villa, Bergero, Buffa (Nella foto in anteprima i Campioni d'Italia del 2013) che partono, per la prima volta nella storia delle partecipazioni della Sst a questo campionato, con il numero 1 del tabellone! Non che le altre volte fossimo così indietro, abbiamo sempre oscillato fra il n° 2 e il n° 5 ma primi è tutta un’altra responsabilità. Per mantenere la posizione anche dopo l’ultimo turno bisognerà essere sempre tesi e concentrati, consci che “partita finisce quando arbitro fischia”. E, tanto per rimanere nell’ambito pallonaro caro a molti, ricordiamoci sempre i risultati della Juventus di inizio campionato in casa contro Chievo, Udinese e Frosinone. E se la Juve ha forse il tempo per recuperare posizioni, in un torneo così breve è quasi impossibile per cui: "Non sbagliare niente è l’imperativo!".

Anche nella serie under 12 abbiamo una squadra da urlo: Raccanello, Zenere, Tripodi, Lo Curto. Tutti tipini tosti, che sanno cosa vuol dire giocare a scacchi e portare a casa punti. Anche loro sono fra i primi del loro tabellone e anche qui ci sono buone sensazioni per la classifica finale. Non abbiamo in squadra Giada Rinaudo impegnata ai mondiali under 12, ma c’è Marianna che ha optato per il campionato europeo ed è già tornata. Una piccola nota: "Guardare anche la scacchiera dei propri compagni".

La squadra under 10 parte alla pari con tutte le altre: Catalano, Rotundo, Gola, Rotondaro. In proiezione futura abbiamo dei piccoli campioncini che ci e si daranno tante soddisfazioni, però sappiamo che a questa età può succedere di tutto. La speranza è che quel tutto sia  a noi favorevole. Un consiglio che non mi stancherò mai di ripetere (e immagino gli uffa che barba) è: “Giocare con calma e sfruttare tutto il tempo a disposizione”. I ragazzi sono tutti in quella zona di miglioramento che passa proprio attraverso la presa di coscienza dell’importanza del tempo di riflessione e della sua gestione. Credo che, al di là di quello che sarà il risultato finale, questa esperienza di squadra e di giocare insieme alle altre due della Sst composte da giocatori attenti che sanno essere di esempio non potrà che portare benefici e un sano spirito di emulazione.

Per la solita scaramanzia e per la brevità del torneo non scriveremo articoli ogni giorno ma poi uno finale. Ma potrete seguire i risultati turno per turno dal sito del torneo.

Il sito del Campionato

Trofeo CONI di settembre

Comunicato Stampa

Condividi sui tuoi social networks

PLG_ITPSOCIALBUTTONS_SUBMITPLG_ITPSOCIALBUTTONS_SUBMITPLG_ITPSOCIALBUTTONS_SUBMITPLG_ITPSOCIALBUTTONS_SUBMIT