Scelte difficili

A Spotorno, nel raggruppamento di A2 giocato dal 21 al 23 marzo, la Società Scacchistica Torinese è arrivata prima ottenendo così la promozione alla serie A1. Qui presentiamo una partita contro Cogne giocata in prima scacchiera fra Marguerettaz e Sorcinelli e commentata da Francesco. La Redazione


Marguerettaz,Davy (2199) - Sorcinelli,Francesco (2185) [B53]

CIS serie A2 Spotorno (2), 22.03.2014

[Sorcinelli,Francesco]

1.e4 c5 2.Cf3 d6 3.d4 cxd4 4.Dxd4 questo impianto mira ad evitare i seguiti più teorizzati della difesa Siciliana

4...a6 ho un bellissimo ricordo di questa variante per due ragioni. Nel 2009 a Bergamo sconfissi Axel Rombadoni sacrificando posizionalmente la Donna per due pezzi leggeri ma l'aspetto più curioso è un altro. Pochi anni dopo Gawain Jones, il forte GM inglese, ripropose lo stesso identico sacrificio contro un certo Magnus Carlsen. Nonostante l'esito di quella partita non fu favorevole al Nero rimasi incredibilmente sorpreso dall'accaduto. Ma ritorniamo alla partita che si evolverà su binari completamente diversi.

5.c4 il Bianco opta per una struttura di tipo "Marozky", con i pedoni e4 e c4 che comprimono la posizione del Nero

5...Cc6 6.Dd1 g6 7.Cc3 Ag7 8.Ae3 Cf6 9.Ae2 0–0 10.0–0 fin qui tutto abbastanza normale, il Bianco non ha stabilizzato l'Ae3 con la spinta h3 e forse si poteva sfruttare questo dettaglio giocando ora o alle mosse precedenti Cg4 ma in partita ho scelto un altro piano

10...Ag4 l'idea è quella di cambiare l'Alfiere sul Cavallo e giocare successivamente Cd7 per rafforzare il controllo sulle case centrali e5 e d4

11.Cd2 Marguerettaz a mio avviso si sottrae correttamente a questo cambio e ne propone un altro.

11...Axe2 12.Dxe2 Cd7 13.Cb3 Tc8 14.Tfd1

momento cruciale della partita; la prossima mossa del Nero sarà una scelta coraggiosa, difficile e rischiosa ma probabilmente corretta. Privarsi dell'Alfiere di fianchetto è sempre rischioso ma non ci sono molte alternative valide, il Bianco sta minacciando c5 e la contrapposizione sulla colonna d tra la Torre d1 e la Donna d8 creerebbe forti imbarazzi al Nero, per cui...

14...Axc3!? pregando silenziosamente di non prendere matto nelle successive mosse sulle case nere!

15.bxc3 Ca5 16.Cxa5 Dxa5 17.Tab1 Tc7 18.Tb4 entrambi i giocatori cercano di sfruttare le colonne semiaperte per fare pressione nel campo avversario

18...De5 una buona idea, la Donna si sottrae alla minaccia Td5 e troverà una discreta collocazione in e6 dove attacherà il pedone debole c4 e difenderà il Cd7 a seguito dell'imminente ingresso in settima di una Torre bianca

19.Ad4 De6 20.Tdb1 Tfc8 21.Txb7 Txc4 22.f3 f6 Il Bianco sta leggermente meglio ma ormai entrambi avevamo quasi esaurito il tempo a nostra disposizione prima del controllo della quarantesima e nella fase tattica che seguirà ho avuto la fortuna di trovare le mosse giuste per mettere in difficoltà il giovane campione valdostano

23.Ta7 Ce5 24.Txa6 Cc6 25.Ae3 Txc3 26.a4 Ce5 27.Ad2 Tc2

l'irruzione in settima della Torre risulta decisiva, in questa posizione il timer dell'orologio del Bianco ha segnato 0:00 ma non vi è più una ragionevole difesa contro le minacce Da2 e Cc4.

0–1

La partita è anche visibile mossa dopo mossa nel visualizzatore qui di seguito.

Condividi sui tuoi social networks

PLG_ITPSOCIALBUTTONS_SUBMITPLG_ITPSOCIALBUTTONS_SUBMITPLG_ITPSOCIALBUTTONS_SUBMITPLG_ITPSOCIALBUTTONS_SUBMIT