Capitano e giocatore

Sempre dal fortunato raggruppamento di A2 giocato a Spotorno nel week-end 21/23 marzo e sempre dall'incontro Cogne - Scacchistica presentiamo la partita giocata in seconda scacchiera e commentata dal capitano/giocatore della squadra nonché direttore tecnico della Sst Enrico Pepino.  La Redazione.


Pepino,Enrico (2174) - Guerrieri,Lorenzo (2220) C45

CIS serie A2 Spotorno (2), 22.03.2014

[Pepino,Enrico]

La fase di preparazione a questa partita non mi è stata di particolare aiuto. Vuoi perché non ho trovato moltissime partite del Maestro valdostano, vuoi perché nelle poche trovate ha giocato un po' di tutto. Da Nero spesso ha risposto 1...e5, ma non ho trovato Scozzesi e quindi non sapevo quale variante mi avrebbe giocato. La Scozzese è una scelta del Bianco, ma la decisione della variante spetta al Nero

1.e4 Cc6 una risposta flessibile, che invita il Bianco a giocare la Nimzowitsch dopo 2.d4

2.Cf3 se il Bianco non vuol giocare la Nimzowitsch, allora 2.Cf3 è la risposta migliore, poiché ora 2...d5 non è più così efficace

accettare la Nimzowitsch prevede 2.d4 d5 ed ora 3.Cc3, 3.e5 e 3.exd5 sono le tre opzioni a disposizione del Bianco sulla Nimzowitsch, su ognuna delle quali il Nero ha molte possibilità. Un esempio comune nella pratica di gioco è 3.exd5 Dxd5 4.Cf3 Ag4 5.Ae2 0–0–0 con gioco molto teso

2...e5 la risposta più sensata per il Nero, visto che insistere con 2...d5 non porta a nulla di promettente

2...d5?! a mio parere una scelta dubbia 3.exd5 Dxd5 4.Cc3 Da5 5.Ab5 la mossa chiave. Ora il Nero può scordarsi il gioco attivo che di solito ha sulla Nimzowitsch tradizionale

3.d4 Scozzese dunque

3...exd4 4.Cxd4 ora il Nero deve scegliere la variante: 4...Ac5 e 4...Cf6 sono le scelte più comuni

4...Dh4?! avendo perso la battaglia psicologica sulla scelta dell'apertura, Guerrieri cerca di vincere almeno quella sulla variante. Tale mossa un po' bizzarra ha lo scopo di sorprendere spesso l'avversario. Infatti il Bianco rischia di farsi prendere dal panico per difendere il pedone e4

5.Cc3 mi spiace Guerrieri, nessuna sorpresa per me, questa variante la conosco abbastanza bene

5...Ab4 6.Ae2! la teoria consiglia di lasciare il pedone e4 per poi assumere una forte iniziativa grazie anche alla perdita dell'arrocco da parte del Nero. L'alternativa 6.Cb5 è meno precisa, poichè concede al Nero l'ottima replica 6.. .Aa5. Vediamo

6.Cdb5?! Aa5! 7.Ad3 a6 8.Ca3 ed il gioco del Bianco non è convincente

6...Cf6?! scelta dubbia. A mio parere il Nero giustifica la prematura sortita della Donna solo catturando il pedone e4, altrimenti il Bianco ha comunque iniziativa ma a pedoni pari. Il seguito teorico è

6...Dxe4 7.Cdb5 Axc3+ 8.bxc3 Rd8 9.0–0 la posizione chiave della variante. Ora il Nero ha un'ampia scelta, ma in ogni caso il Bianco ha pieno compenso per il pedone. I teorici affermano che qui il Bianco ha un attacco decisivo, ma nella pratica non è facile dimostrarlo, soprattutto a livelli non magistrali

7.0–0 d6 Guerrieri perde l'ultimo treno teorico per accettare il pedone dopo 7...d6 finiva la mia teoria, ma non ero preoccupato poiché credo che quella del mio avversario fosse finità ancora prima, visto che aveva già speso 40 minuti di riflessione senza giocare linee convincenti

A) 7...Axc3 8.Cf5! Dxe4 9.Ad3 Dg4 10.f3 Da4 11.bxc3© e la musica è la stessa: pieno compenso per il pedone; mentre su B) 7...0–0?? 8.Cf5! il Nero perde la Donna

8.Cf3! ora la Donna nera è sotto pressione, e questo costringerà il Nero a perdere l'arrocco

8...Dh5 9.Cd5! non bisogna concedere respiro, altrimenti il Nero arrocca e risolve buona parte dei suoi problemi

9...Cxd5 10.exd5?! riguardando la partica a casa, Houdini mi fa notare un seguito più efficace che mi era completamente sfuggito Purtroppo è risaputo che non sono un gran tattico... Gallucci, Sorcinelli o Melone al mio posto avrebbero anticipato il pranzo di 2 ore :-)

10.Cg5! Dg6 11.Ah5 Df6 12.Axf7+ Re7 13.exd5+– e la partita non ha più storia

10...Ce5 11.Cxe5 Dxe5 12.c3 Ac5 13.Ab5+ Rd8

questa è la posizione che avevo intravisto dopo 9.Cd5, e mi sembrava molto promettente per il Bianco

14.Te1 Df6 forse 14...Df5 sarebbe stata più tenace

15.De2 minacciando matto in e8

15...c6 forzata, visto che 15...Ad7 perde al colpo

15...Ad7? 16.Axd7 Rxd7 17.Dg4+ Rd8 18.Ag5+–

16.dxc6 a6 fin qui avevo speso circa 10 minuti di orologio, ma ora c'è da pensare, perché le possibilità attraenti per il Bianco sono tante

17.Aa4 alla fine decido per la linea più sicura, anche in funzione di un match a squadre. Tra le tante linee di sacrificio analizzate temevo che mi sfuggisse qualcosa, con il rischio di sciupare un buon vantaggio. Ancora una volta la modesta forza di calcolo del sottoscritto viene fuori implacabilmente... mannaggia!

A) 17.Af4?! mi ero concentrato molto su questa mossa 17...axb5 (17...Dxf4?? 18.De7#) 18.b4 Ab6 19.Axd6 qui il Nero sembra spacciato, ma in realtà si salva restituendo il pezzo 19...Dxf2+! (19...Dxd6?? 20.Tad1+–) 20.Dxf2 Axf2+ 21.Rxf2 bxc6 ed il Bianco resta con un pugno di mosche; B) 17.b4 Axf2+ 18.Dxf2 Dxf2+ 19.Rxf2 axb5 20.cxb7 Axb7 21.Af4 Rd7= con finale pari; C) 17.Ae3 axb5 (17...Axe3?? 18.Dxe3 axb5 19.Db6#) 18.cxb7 Axb7 19.Dxb5 Rc8 e non si vede un compenso chiarissimo per il pezzo

17...b5 18.Ab3 Ag4 19.Df1 Rc7 20.Ae3 questo seguito mi sembrava forzato, e avevo giudicato questa posizione ancora vantaggiosa per il Bianco. Forse si poteva chiudere prima, ma meglio non avere rimpianti e continuare a giocare credendo nella posizione

20...Rxc6 21.Dd3 minacciando un importante scacco in d5

21...Ae6 22.Tad1 Axb3 23.axb3 Tad8

anche se il materiale è pari e il peggio per il Nero sembra passato, in realtà l'insicurezza del Re nero è di lunga durata

24.Dd5+ Rb6 25.b4?! mi è completamente sfuggita l'idea di Houdini 25.Ta1 con minaccia Ta1xa6+ e Dd5–c6+ con matto a seguire

25...Axe3 26.Txe3 The8 27.Tf3 De5 28.Dd2 chiaramente non bisogna cambiare le Donne, perché il Re nero è sempre in situazione precaria ed inoltre il mio avversario è in zeitnot. Il mio punto era fondamentale per la squadra, e tutti ci contavano. Sorcinelli e Davi avevano una posizione incerta, mentre Melone era pari, quindi questa vittoria avrebbe costretto i nostri avversari a prendere dei rischi

28...f6 29.Te3 Dg5 30.Dd4+ ora è il momento di guadagnare il pedone

30...Rb7 31.Txe8 Txe8 32.Dxd6 pedone in più, Re nero a spasso e zeitnot dell'avversario. Il seguito non è difficile

32...De5 33.Dd7+ Rb8 34.h3 risolto il problema del corridoio, ora il Bianco attiva anche la Torre con rapida chiusura

34...De7 35.Dc6 De2 36.Td7 De1+ 37.Rh2 De5+ 38.g3 qui Guerrieri abbandona in vista del matto imparabile

1–0

La partita è anche visibile mossa dopo mossa nel visualizzatore qui di seguito.

Condividi sui tuoi social networks

PLG_ITPSOCIALBUTTONS_SUBMITPLG_ITPSOCIALBUTTONS_SUBMITPLG_ITPSOCIALBUTTONS_SUBMITPLG_ITPSOCIALBUTTONS_SUBMIT