Giovedì 17: ultime sentenze

Con il turno previsto per il 17 aprile si concluderà la terza edizione della Coppa Sst, il torneo mensile riservato ai Soci di via Goito che vede scontrarsi il terzo giovedì di ogni mese gli agguerritissimi Juniores contro gli esperti Seniores.

Ma alla fin fine non è proprio uno scontro bensì un incontro generazionale: infatti questa iniziativa riesce a far conoscere i tanti Soci Sst fra loro, a mantenere in allenamento chi gioca poco e poi grazie alla disponibilità dei Seniores, cinicamente scelti più forti di circa una categoria degli juniores, l’analisi dopo la partita si trasforma in una utilissima lezione.

E poi anche i premi non sono così male: vengono assegnati un paio di soggiorni gratuiti per i tornei estivi così da favorire l’esperienza da torneo che spesso a molti manca e molti “premi di consolazione”: iscrizioni gratuite ai tornei e materiale scacchistico.

Il regolamento di gioco quest’anno è cambiato un po’. Nelle prime due edizioni abbiamo semplicemente diviso le due liste, sistemate in ordine di Elo, in tanti gironi da 8 giocatori e applicato il sistema Scheveningen: il tipo di torneo a squadre che prevede che ogni giocatore di una compagine incontri tutti e otto i giocatori dell’altra. Questo permette di poter stilare classifiche di tutti i generi di squadra e individuali. Quest’anno invece abbiamo impostato il torneo in due fasi: la prima abbiamo diviso le liste in gruppi di quattro e applicato lo Scheveningen; la seconda invece ha visto dei mini gironi all’italiana di 4 giocatori, 2 seniores e due juniores. I premi sono assegnati dalla performance, un particolare calcolo che ha come base la media del punteggio degli avversari incontrati alla quale vengono aggiunti aritmeticamente dei punti che dipendono dai risultati ottenuti. (es. se un giocatore su 10 partite ha incontrato una media di 2000 punti e ottiene 5 punti aggiunge 0: 2000; se ottiene 6 aggiunge 72: 2072, se 4 -72: 1928 e così via -c’è una apposita tabella internazionale da seguire-).

A questo punto del torneo, quando manca solo più una partita, possiamo tranquillamente segnalare che per gli Juniores ha vinto Antonio Melone (nella foto in alto), performance di 2326, che nemmeno perdendo l’ultima partita potrebbe essere raggiunto da Stefano Yao (p. 2129), il suo più immediato inseguitore. Mentre fra i Seniores sia Enrico Pepino (p. 2176) che Francesco Sorcinelli (p. 2114) aspettano con i canini affilatissimi l’eventuale passo falso all’ultima partita di Alberto Pulito (p. 2202).

Ma rimane apertissima la lotta per le piazze d’onore, tutte da assegnare con la performance, che comunque prevedono gratuità per i tornei e premi in materiale scacchistico: in pochi punti e quindi suscettibili di ribaltamenti secondo l’ultimo risultato troviamo parecchi giocatori. Per i Seniores dopo i tre citati troviamo Mauro Barletta (p. 2076), Leonardo Fuggetta (p. 2072) ed Enrico Zara (p. 1974). Per gli Juniores invece, dopo i due leader abbiamo Simone Bergero (p. 2068), Alessandro Davi (1998), Andrea Macheda (p. 1984), Nicolai Slav (p. 1973), F. Nastro (p. 1902).

Insomma giovedì 17 aprile molte partite avranno ancora punti da distribuire e conseguenti sentenze da promulgare.

Condividi sui tuoi social networks

PLG_ITPSOCIALBUTTONS_SUBMITPLG_ITPSOCIALBUTTONS_SUBMITPLG_ITPSOCIALBUTTONS_SUBMITPLG_ITPSOCIALBUTTONS_SUBMIT