Una goccia nel mare

Sono già passati tre anni da quando abbiamo varato il torneo mensile riservato ai Soci della Scacchistica. L’idea di base, condivisa da tanti con grande entusiasmo, era quella di aiutare i giovanissimi della Sst a fare esperienza giocando una partita al mese contro avversari adulti e più titolati.

Ma non solo, il tempo di riflessione è stato abbassato dai fatidici 90’ ai 60’ onde permettere anche una analisi accurata della partita una volta terminata, così da ritrovarsi quasi a tenere una lezioncina privata. Una goccia nel mare qualcuno dirà, ma una goccia oggi, una goccia domani…

E questo spirito è continuato anche nelle successive due edizioni. Nel tempo sono cambiati dei nomi, specie fra i seniores, ma lo spirito no. Certo è cambiata la formula e il torneo è stato anche gravato di una piccola quota di iscrizione e arricchito con dei premi. ma lo spirito è sempre stato quello di dare una mano e anche, non dimentichiamolo, di fare gruppo fra Soci che magari al di fuori di quel giovedì al mese non si vedono fra loro causa i diversi orari di frequenza dei nostri saloni.

Adesso, chiusa anche la parentesi 2013/2014, possiamo, credo, tirare un bilancio positivo dell’iniziativa e pensare a come ampliarla ulteriormente: probabilmente dobbiamo ancora cambiare la formula, poiché ad ogni edizione dobbiamo rinunciare a far giocare parecchi seniores in quanto siamo legati, per mantenere l’incrocio generazionale, al numero degli juniores già pronti a giocare una partita di torneo che sono evidentemente in numero inferiore. Ma abbiamo tutta l’estate davanti per pensarci. E una soluzione la troveremo senza dubbio!

E veniamo a qualche commento sul torneo.

Gli Juniores più piccoli hanno fatto registrare quasi tutti performance sopra il proprio Elo di partenza, Gabriele Zenere, Andrea Lo Curto, Michel Gong, Davide Garbezza e Leo Rinaudo. Ma qui dobbiamo in particolare sottolineare la prova di Giada Rinaudo e di Davide Fiammengo (nella foto a lato), quest’ultimo consegue anche il maggior guadagno fra tutti gli juniores! Fra i più grandicelli ha invece dominato Antonio Melone che solo per i primi mesi è stato tallonato seriamente da Stefano Yao, poi "Felipe" ha ingranato la quinta e via: tutti dietro, e non di poco. Sotto tono quest'anno la prestazione di Alessandro Davi, mentre notevole quella di Simone Bergero che se solo giocasse con meno superficialità e più precisione sarebbe già CM. Più o meno nella norma tutti gli altri campioncini.

Fra i Seniores grande battaglia fin dalle prime battute della manifestazione. L’esito finale è stato molto più incerto causa la sconfitta di Alberto Pulito contro Stefano Yao nella prima parte giocata con il sistema Scheveningen, poi, nei gironi all'italiana, lo scontro diretto vinto contro uno dei papabili alla vittoria, Francesco Sorcinelli, e qualche patta di troppo fatta registrare da Enrico Pepino e Mauro Barletta riconsegnavano l’alloro al numero uno del tabellone.

Ci fa piacere infine segnalare l’abnorme ma meritato guadagno (322 punti in più della media degli avversari incontrati) di Enrico Zara e Gildo Ravazzolo (nella foto a lato) davanti a quello già cospicuo di Flavio Brugnoli e del vincitore Alberto.

E veniamo ai premi.

Pulito e Melone hanno il rimborso (max 250 euro) per un torneo a nove turni fuori regione.

Barletta e Yao hanno 3 gratuità per giocare i tornei con Elo organizzati dalla Sst.

Pepino e Davi hanno 1 gratuità per giocare i tornei con Elo organizzati dalla Sst.

A giugno, data ancora da stabilire, faremo una festa con annesso torneo lampo e buffet, dove premieremo i vincitori e ci saranno anche altri premi, oltre quelli segnalati, da consegnare agli juniores e i seniores con le migliori performance!


Tutti i risultati e le performance finali sono a disposizione nella sezione tornei di questo sito.

Qui allegato il file in excell da scaricare dei conteggi delle performance.

 

Condividi sui tuoi social networks

PLG_ITPSOCIALBUTTONS_SUBMITPLG_ITPSOCIALBUTTONS_SUBMITPLG_ITPSOCIALBUTTONS_SUBMITPLG_ITPSOCIALBUTTONS_SUBMIT