CTA e Trofeo Pistone al giro di boa

La matematica, dopo il quarto turno del CTA, elimina solo un giocatore dalla lotta per il massimo titolo torinese, Pulito, il campione in carica - a cui ora si può malinconicamente aggiungere l'aggettivo uscente. Ma la situazione per Melone, Mina e Vozza, tutti con una vittoria e tre sconfitte, non è esattamente promettente.

Anzi, con ben poco timore di essere smentiti, si può affermare che il titolo se lo giocheranno gli altri quattro: Covello e Davi, che al momento comandano la classifica con dieci punti; il dark-horse Pitica che li insegue con otto punti; e Yao che, battuto da Pitica, ha dovuto lasciare ai due di testa il comando prima condiviso. Il finale di torneo si presenta affascinante: Pitica ha già affrontato gli altri tre e si terrà alla finestra mentre i suoi avversari si sfideranno tra loro: prima Davi-Covello al quinto turno, poi Davy-Yao al sesto e, per finire, Yao-Covello al settimo.

Nel Trofeo Pistone, il #1 del tabellone, Fassio, infilando la quarta vittoria, si è isolato al comando. Mezzo punto sotto, lo inseguono Giacometto e Mantovan, e sarà il primo dei due ad affrontarlo nel prossimo turno. Mantovan, invece, se la vedrà con Ratti.

Come, a qualcuno verrà da chiedere, sono già usciti i turni? No, come al solito, i turni saranno ufficializzati sabato attorno alle 13.30, ma per fare i turni non bisogna applicare pratiche cabalistiche (anche se, talvolta, si può avere quell'impressione Sorridente), basta seguire regole ben precise che mirano ad essere il più possibile eque. Ad esempio, Fassio incontrerà Giacometto e non Mantovan, per via del colore atteso (quello con cui uno si aspetta di giocare), che è quello con cui si è giocato meno o quello dell'alternanza. Fassio aspetta il Bianco, Giacometto il Nero e Mantovan il Bianco. Ecco perché sarà Fassio-Giacometto.
Per quanto riguarda Mantovan, il suo avversario dovrà ovviamente avere mezzo punto in meno. A tre punti ci sono sei giocatori, che vengono ordinati secondo l'ID. Poi si prende il primo; se questi aspetta il colore opposto, è fatta (altrimenti si passa al successivo). Ratti è il primo della lista, aspetta il Nero, il che ne fa l'avversario adatto per Mantovan.
E gli altri cinque a tre punti come si abbinano? In questo caso, si fanno due gruppi, il primo in cui vanno i primi due giocatori (sempre secondo l'ID, cioè Bergero e Di Muro), l'altro in cui finiscono i rimanenti tre giocatori (Berutti, Chianale e Giacchino). Poi si prende il primo di ogni gruppo; se non hanno giocato ancora tra di loro e aspettano colore diverso, si incontrano (almeno in linea di massima). Quindi Bergero, che aspetta Bianco, affronterà Berutti, che aspetta Nero. Si ripete la procedura, e ora ci sono Di Muro e Chianale. Entrambi aspettano Bianco. In generale, si dovrebbe scambiare il giocatore del secondo gruppo con quello che lo segue (cioè Giacchino), ma anche questi aspetta Bianco. Quindi, essendo comunque obbligati a far giocare tra loro due giocatori che aspettano Bianco, non si cambia la prima coppia trovata. Già, ma chi giocherà col Bianco? I due sono pari in tutto, per cui il colore atteso (Bianco in questo caso) va al giocatore con l'ID più piccolo. Quindi sara` Di Muro-Chianale.
E Giacchino? Dovrà affrontare un giocatore con mezzo punto in meno. Chi dei tre? La risposta la si può trovare nel regolamento (qui).

Oppure aspettare sabato... Sorridente

 

Condividi sui tuoi social networks

PLG_ITPSOCIALBUTTONS_SUBMITPLG_ITPSOCIALBUTTONS_SUBMITPLG_ITPSOCIALBUTTONS_SUBMITPLG_ITPSOCIALBUTTONS_SUBMIT