Tagli scacchistici (il Trofeo Perelli)

The show must go on... Così in attesa di un nuovo Presidente della Repubblica e di un nuovo governo, anche quest'anno è andato in archivio il tradizionale Trofeo Perelli. Edizione molto controversa e dibattuta questa del 2013, per via degli inevitabili "tagli" che la direzione tecnica ha dovuto operare...

Dopo aver ridotto all'osso il contributo iscrizione, il solo taglio disponibile era sul tempo di riflessione, che così è stato portato a 60 minuti. Compiacimenti e proteste si sono sprecati, così nelle pause-bar e pause-sigarette non si è parlato d'altro. I paventati scioperi generali non ci sono stati, ma sono giunte lettere minatorie contenenti pedoni mozzati a tutto il direttivo Sst.

La classifica finale ha visto la vittoria di Giuseppe Magnifico, che torna a vincere un torneo dopo il clamoroso successo al San Salvario Open 1982. Nemmeno la rete dei grillini se lo aspettava. A pari merito (ma con Buccholz nettamente inferiore) il superfavorito Paolo Quirico e l'Andreotti del tornei del circolo: Renato Mazzetta. Ottimo torneo per Ivano Raccanello (4,5) e Claudio Giacchino (4) che superano la soglia del 4%.

Il prossimo appuntamento è l'Open d'Estate che partirà lunedì 6 maggio e si svolgerà in contemporanea alla Semifinale CTA 2013.

Ah, dimenticavo! Dopo i pedoni mozzati, nell'open d'Estate si è deciso di riportare il tempo di riflessione a 90 minuti.

Condividi sui tuoi social networks

PLG_ITPSOCIALBUTTONS_SUBMITPLG_ITPSOCIALBUTTONS_SUBMITPLG_ITPSOCIALBUTTONS_SUBMITPLG_ITPSOCIALBUTTONS_SUBMIT