Il gruppo agonistico della Sst si sposta anche all’estero per giocare tornei importanti o in luoghi interessanti dal punto di vista vacanziero. Alcune nostre mete negli anni: Cannes, Dieppe, Topusko, Spalato, Mentone, Arad, Locarno, Barcellona, Philadelpia!

Chiaramente vanno anche citati i vari mondiali o europei, specie juniores, per i quali alcuni nostri iscritti sono stati convocati dalla Fsi: Turchia, Armenia, Brasile, Emirati Arabi. Insomma la vocazione esterofila della Sst non pare avere soste e anche in questo periodo non propriamente vacanziero registriamo la partecipazione di Silviu Pitica (nella foto con il Grande Maestro Lupulescu) al fortissimo torneo di Iasi, in Romania giocato dal 10 al 18 maggio. Torneo diviso in due Open, A e B, con sbarramento a 1750: il primo con 150 giocatori fra cui una ventina di Grandi Maestri e altrettanti Maestri Internazionali più titolati vari; l’altro con un centinaio di scacchisti. Un torneo molto valido a costi veramente irrisori. E quanti ce ne sono in giro, al contrario dell’Italia ormai deficitaria anche in questo.   La Redazione.

Ecco il resoconto di Silviu. 

Volo super low cost Milano – Bucarest (ma a volte si trova anche Milano – Bacau, che è molto più vicina a Iasi, meno di 2 ore in macchina). 20 euro andata, 20 euro ritorno. (io ho trovato a 19 e 16). Volo diretto Torino Caselle – Iasi. 75 euro andata, 75 ritorno. Hotel a una decina di euro al giorno per dormire e altrettanto per mangiare bene!

Sala di gioco molto grande, sedie un po’ scomode, ma la temperatura all’interno è sempre stata ottima. Mancava l’acqua quindi ogni volta dovevo portarmi dietro una bottiglia. Ho trovato la cosa un pò strana per un torneo del genere.

Regolamento che impedisce ai giocatori di proporre patta prima della 30esima mossa. Chi lo fa perde la partita e nel caso l’avversario accetti perdono entrambi. Cadenza 90min +30sec/40mosse + 30min +30sec per finire. 

Da notare anche il lavoro degli arbitri che al quinto turno sono riusciti a far fuori un furbetto olandese, Vermeulen Wesley 2233 Elo, che era particolarmente indaffarato con il suo telefono nei bagni della sala gioco. Per me comunque i controlli non sono sufficienti, ma può anche essere che in questo caso io sia un pò paranoico.

Per quanto riguarda il torneo, ci terrei a sottolineare che qui sono quasi tutti forti e preparati e quando arrivi a trovare un ”pollo” è perché il torneo sta andando davvero malissimo e giochi nelle ultimissime scacchiere. Iasi è uno dei centri scacchistici più forti della Romania, e direi anche Europa a livello giovanile. Sfornano generazioni e generazioni di ragazzini. E un ottimo banco di prova e sicuramente può arricchire di molto l’esperienza di chiunque. Premi interessanti, anche se difficili da raggiungere.

Di me posso dire ben poco. Sono capitate un po’ di cose, di cui non sono minimamente responsabile, che mi hanno creato dei problemi e anche se non vuole essere una scusa, hanno contribuito a un completo anonimato e risultati di una mediocrità deprimente. Ho imparato tante cose, mi sento più preparato, ma comunque torno da qui abbastanza arrabbiato e mi riprometto di non fare mai più una performance del genere. 

Risultati

Bando

Articolo di Chessbase

Partite on line dei grandi tornei  Dopo essere entrati selezionare IASI open 2014 e fra quelle del primo turno trovate anche Pitica che incontra il suo primo GM.

Hits: 4