Il vincitore che non ti aspetti.

Può capitare che un Open Integrale con 49 partecipanti e 6 turni di gioco venga vinto dal numero 21 di tabellone.

È il bello degli scacchi, dove i pronostici contano relativamente e le sorprese spesso non mancano.

Così Simone Villa (2N 1685) vince a sorpresa il 10° Festival di San Giovanni, che si è disputato dal 21 al 24 giugno presso i nostri saloni e che ha chiuso la nostra attività agonistica per questa lunga stagione.

Qualcuno obietterà che l’Elo dei ragazzi non sempre è attendibile e non rispecchia la loro reale forza di gioco, e siamo d’accordo, ma è innegabile che precedere in classifica 3 forti CM (Simone Bergero, Mirko Lizzul-Coppe e Riccardo Lo Gatto) e altri giocatori sulla carta più esperti, rappresenti senz’altro un exploit degno di rilievo.

La vittoria di Simone è meritata. Ha saputo difendersi bene in posizioni difficili (vedi 6° turno contro Riccardo Lo Gatto), ha sfruttato alcune amnesie degli avversari (vedi 5° turno contro Simone Bergero), ma ha anche vinto contro avversari sulla carta più quotati (Tiziano Martin e Ennio Gurgone), e alla fine ha chiuso con 5/6 e +125 Elo, precedendo per il buholz Riccardo Lo Gatto.

Riccardo è partito in sordina (patta al 1° turno), ma poi ha inanellato 4 vittorie di fila che lo hanno portato in testa alla classifica e a giocarsi il 1° posto contro Simone Villa all’ultimo turno. La patta però lo condannava per il buholz, ma comunque per Riccardo si tratta di un torneo positivo.

Il podio è completato da Simone Bergero, che nonostante la sconfitta del 5° turno, riusciva comunque a chiudere a 4,5/6 e senza grosse emorragie di Elo.

Sempre a 4,5 troviamo altri 4 giocatori, tra cui spicca certamente l’ottimo Nicola Vozza, che pare aver ritrovato l’ispirazione di un tempo, proponendo sempre idee originali in mediogioco.

Mirko Lizzul-Coppe ha raccolto poco negli scontri diretti (0,5/2 contro Simone Bergero e Riccardo Lo Gatto), ma per il resto ha sempre vinto in modo convincente.

Ottimo Mattia Minelli, che è stato molto regolare e ha incrementato notevolmente il proprio Elo.

Sempre a 4,5 troviamo anche Tiziano Martin, che seppur senza grossi acuti, ha dimostrato tenacia e solidità.

Da citare anche le buone performance di alcuni juniores tra cui Michele Ettore Cericola (+34 Elo), Andrea Groppi (+35 Elo), Amaliya Manco (+32 Elo), Rafael Felix (+59 Elo) e Daniela Oteri (+34 Elo).

Piccolo passaggio a vuoto invece per Rossano Caputo, ma non c’è da preoccuparsi, perché la crescita è evidente e bisogna mettere in conto che qualche torneo sfortunato può capitare.

Segnaliamo infine il buon esordio dei giovanissimi Mattia Calosso, Alessandro Federico Bisetto (8 anni non ancora compiuti!) e Niccolò Agliata.

A loro, e tutti i ragazzi ovviamente un grosso in bocca al lupo, visto che da sabato 29 giugno saranno impegnati nei Campionati Italiani Giovanili in programma a Salsomaggiore Terme, dove una nutritissima compagine Sst (33 juniores) è pronta per l’appuntamento giovanile più importante della stagione.

Per quanto riguarda i nostri saloni, l’evento conclusivo sarà venerdì 28 giugno con la Festa di Festa di fine stagione, dove diamo appuntamento a tutti i nostri soci per brindare e salutarci prima della pausa estiva.

Visits: 277