Come di consueto per questo periodo dell’anno, è arrivato il più grande evento nazionale in cui si sfidano i migliori circoli italiani per giocarsi lo scudetto: parliamo del CIS Master!

Quest’anno la competizione si è svolta dall’8 al 14 aprile nella bella località di Vasto, provincia di Chieti in Abruzzo. La sede di gioco del torneo era il magnifico Palazzo D’Avalos, architettura rinascimentale abruzzese di stampo romano. Ringraziamo gli organizzatori del torneo per il lavoro svolto e per aver dato la possibilità di poter giocare all’interno di un museo ricco di collezioni d’arte, luogo ideale anche per noi scacchisti per prendere un po’ di ispirazione sulla scacchiera 😊.

Che dire della nostra squadra?
Innanzitutto i membri a rappresentare il nostro circolo era lo stesso dell’anno scorso e quindi parliamo di: GM Jianu Vlad, FM Yao Stefano, M Davi Alessandro, M Pitica Silviu e i due giovani CN Tripodi Enzo e CN Rotondaro Alberto. La novità di quest’anno è che si è aggiunto, come accompagnatore tuttofare della squadra, anche il nostro carissimo presidente, Mazzetta Renato!

(foto scattata prima della partenza. NB: manca il nostro GM perché partiva in aereo😊)

Abbiamo alloggiato in un appartamento a 5 min a piedi dalla sede del torneo, in una casa davvero pazzesca e spaziosa. Quindi dal punto di visto logistico non c’era proprio nulla di cui lamentarsi, tenendo anche in considerazione le mani magiche del presidente in cucina, che, con la sua grande arte culinaria ci ha fatto credere di mangiare tutti i giorni in un ristorante stellato! Sicuramente GM come cuoco casalingo 😉

Scherzi a parte, tornando al torneo, ci si pone la seguente domanda: Obiettivo della squadra? Chiaramente cercare di salvarsi, sperando di poter ripetere l’impresa miracolosa fatta l’anno scorso. Purtroppo quest’anno non è andata così.

Vuoi per sfortuna negli abbinamenti, vuoi per alcuni risultati nelle singole partite, ma anche per bravura dei nostri forti avversari. Purtroppo negli scacchi, così come in ogni altro ambito, non sempre le cose vanno come si spera: a volte si vince e altre volte si perde, ma in ogni caso si guadagna sempre in termini di esperienza e crescita.

Quindi sì, quest’anno la SS Torinese A non ce l’ha fatta a salvarsi ma niente disperazione! Ci ritorneremo sicuramente, più agguerriti di prima, è tutto solo una questione di tempo 😉

In compenso, ho anche una buona notizia:

Sono riuscito ad ottenere la mia prima norma da Maestro Internazionale giocando in seconda scacchiera, totalizzando la metà dei punti e incontrando ben 5 GM, 2 IM, 1 FM, 1 CN. Questo buon risultato è merito anche del sostegno di tutti i membri della squadra che mi hanno aiutato e motivato a dare il meglio di me tutti i giorni. Bene, ora mi mancano “solo” più altre due norme per passare di categoria 😉!

Stefano Yao Norma MI !!!

Per quanto riguarda la formula particolare degli abbinamenti, era uguale all’anno scorso: 16 squadre suddivise in due Gironi all’italiana che si scontrano per 7 turni + ultimi 2 turni di play off e play out per decidere vincitore e retrocessioni.

Il nostro girone era il seguente (evidenziata in giallo):

Come si può evincere, il girone che ci aspettava era piuttosto difficile, a parte il Grifone e Palmascacchi che erano squadre sulla carta alla nostra portata, le altre squadre avevano una media Elo decisamente più alta della nostra.

Crosstable dopo i 7 turni del girone A:

Ed ecco un piccolo riassunto turno per turno di come è andato il nostro CIS Master.

 

GIRONE A

1° TURNO: SS Torinese A vs Obiettivo Risarcimento Padova

Iniziamo il torneo col piede giusto andando a sfidare subito i super favoriti che peraltro hanno vinto il loro 14° scudetto! Qui ovviamente c’era ben poco da fare… c’era uno scarto di almeno 200 Elo su quasi tutte le scacchiere. Infatti, Padova schierava GM Predke (2673 e n.59 al mondo), due ex campioni italiani GM Brunello e GM Dvirnyy, e infine il IM Gilevych. Dopo una lunga battaglia la nostra squadra ha perso 3.5-0.5 con l’unica patta ottenuta in seconda scacchiera dal sottoscritto. Una partita ricca di alti e bassi, ma alla fine sono riuscito a resistere a tutti i tentativi di vittoria da parte di Brunello.

 

2° TURNO: SS Torinese A vs Palmascacchi Blacks

Questo era già un match importante, essendo i nostri avversari uno dei principali contendenti per la lotta verso la salvezza. In prima scacchiera il nostro GM sfidava il giovane GM Livaic e nonostante Vlad fosse riuscito ad ottenere un certo vantaggio in mediogioco, dopo una difesa precisa dell’avversario, non va oltre alla patta. In seconda scacchiera, c’era il sottoscritto che sfidava il giovane M Marchesich. In questa partita avevo scelto un’apertura piuttosto insolita, ma ho sbagliato subito a inizio mediogioco ottenendo così una posizione inferiore non facile da gestire, ma, fortunatamente, con una difesa creativa sono riuscito a salvarmi portando a casa un pareggio. C’era poi Alessandro che sfidava FM Casadio: la loro partita entra velocemente in complicazioni ma il nostro Capitano aveva poco tempo sull’orologio sin da subito e quindi ha commesso degli errori che l’avversario ha sfruttato con energia. Infine in quarta scacchiera il nostro Alberto riusciva per fortuna a vincere contro FM Belli: la sua partita è stata la più preoccupante perché il suo avversario a mossa 21 aveva più tempo di quando aveva iniziato, chiaramente si era preparato a memoria tutta la variante… “peccato” che ha sbagliato appena la mossa dopo fuori preparazione e Alberto con estrema calma ha sfruttato l’errore del suo avversario per ottenere così una sua grande vittoria! Risultato finale: un buon 2-2 anche se forse si poteva fare un po’ di più e vincere il match.

 

3° TURNO: ASD Cerianese vs SS Torinese A

Non un match facile sulla carta ma qui le cose sono andate peggio delle aspettative: sconfitta 4-0 ☹ Abbiamo perso su tutte le scacchiere. La loro prima scacchiera era il campione italiano in carica GM Moroni e Vlad dopo essersi difeso con le unghie e con i denti, sbagliava in un momento critico importante dopodiché la posizione è diventata difficile da gestire a livello pratico. Io sfidavo il GM svizzero Pelletier dove dopo una lunga partita complessa a livello strategico, il mio avversario ha giocato meglio di me e quindi ho perso la partita. In quarta scacchiera Enzo giocava contro FM Podetti, una partita davvero di alti e bassi, in cui entrambi i giocatori hanno commesso sviste e alla fine, come si sa, a scacchi vince chi fa il penultimo errore. Infine, Silviu giocava contro IM Borgo, una partita durata circa 5 ore dove il nostro giocatore si è difeso bene in tutta la partita per poi sbagliare all’ultimo per stanchezza in un finale teoricamente patto. Prevedibile la nostra sconfitta contro la Cerianese ma non un secco 4-0 ☹

 

4° TURNO: SS Torinese A vs Palermitano Scacchi

Anche questo non era un incontro per niente facile, basti pensare che loro schieravano in seconda scacchiera un GM di fama internazionale come Iturrizaga! Ma stavolta siamo riusciti a fare risultato ottenendo un felice 2-2! Andando ai fatti: in prima scacchiera il nostro GM pareggiava velocemente contro il giovane IM Favaloro in appena 10 mosse… Vlad non sembrava particolarmente voglioso di giocare in tutto il torneo. Alessandro, che giocava in terza scacchiera, dopo aver ottenuto una posizione superiore giocando meglio del suo avversario IM Bertagnolli, ha sbagliato clamorosamente in zeinot forzando una posizione complicata e quindi ha perso a malincuore la partita; in quarta scacchiera Alberto aveva un mediogioco in cui era messo peggio, ma il suo forte avversario FM Mazzilli in zeinot ha mancato due momenti critici che gli avrebbero permesso di vincere la partita, così Alberto con concretezza ha colto l’occasione per ribaltare la situazione finendo addirittura per vincere in maniera spettacolare con un tatticismo elegante; infine, come di consueto, io ero l’ultimo a finire e l’esito dell’incontro dipendeva dal mio risultato in seconda scacchiera: dopo un mediogioco migliore in cui sono riuscito ad ottenere un certo vantaggio consistente, in fase di zeinot ho commesso un po’ di errori permettendo così a Iturrizaga di ottenere un vantaggio vincente. All’avvicinarsi della 40a mossa dove ricordiamo si ha un abbuono di 15 min a testa, ho tirato una trappola ben escogitata dove il mio forte avversario, anche lui in forte zeinot, ha sbagliato in complicazioni permettendomi di ritornare in partita e alla fine è stato costretto a darmi scacco perpetuo per non rischiare. Un 2-2 leggermente sprecato, ma ottimo comunque!

 

5° TURNO: Il Grifone D’Arzignano vs SS Torinese A

Qui c’è poco da dire se non che la squadra avversaria giocava con un giocatore in meno essendo uno di loro ammalato e non avendo riserve… di conseguenza partivamo già con un 1-0F. Per loro era praticamente inutile lottare, così ci siamo accordati per una patta sulle tre rimanenti scacchiere vincendo il match per 2.5-1.5 e tenendoci riposati per il turno pomeridiano contro Lazio (era il giorno con un doppio turno).

 

6° TURNO: SS Torinese A vs Lazio Scacchi Master

Turno tostissimo contro la squadra che vincerà il nostro girone battendo anche Padova! In prima scacchiera Vlad ha fatto patta veloce con il GM Fier (che nel match con Padova aveva sconfitto in maniera convincente Predke); in terza scacchiera anche Enzo faceva patta col Bianco nel giro di poche mosse contro una leggenda degli scacchi italiani, il pluricampione italiano GM Godena (probabilmente l’intento era di lasciare così i due Bianchi alla loro squadra contro di me e Alberto). Infatti, alla lunga abbiamo perso sia in seconda che in quarta scacchiera: Alberto ha commesso un errore strategico che IM Bellia ha sfruttato con grande maestria non dando possibilità di poter ribaltare la situazione; io dopo aver subito una preparazione fino alla 18a mossa sono entrato in un finale leggermente inferiore ma difficile da gestire al livello pratico: dopo essermi difeso bene per tutta la partita ho commesso un errore grave alla 44a mossa, “blitzando” immaturamente nel momento critico. Quindi una sconfitta di squadra 3-1.

 

7° TURNO: Arzachess Costa Smeralda vs SS Torinese A

Ennesimo turno difficile, ma ormai ci eravamo abituati! Basti dire che qui i nostri avversari schieravano in prima e seconda scacchiera due giocatori “poco conosciuti”: GM Eljanov (2706) e il giovane talento italiano GM Sonis. Per questo incontro dovevamo fare miracoli, infatti la classifica esigeva che per arrivare sesti nel girone (ciò significava che nei turni di play-off e play-out bastava vincere solo uno di due incontri per garantirsi la salvezza) dovevamo vincere. In caso di altri risultati, arrivavamo matematicamente settimi del girone e questo implicava poi di vincere entrambi gli ultimi due turni per salvarsi… Ma ovviamente, era troppo grande l’impresa che ci eravamo prefissati e infatti abbiamo perso per 2.5-1.5 ma non è stato facile per i nostri avversari. In quarta scacchiera Alberto con Bianco pattava con FM Di Paolo nonostante un gioco poco preciso in fase d’apertura; in terza scacchiera Enzo è finito in zeinot velocemente per cui in fase di mediogioco complicatissimo, nonostante avesse avuto una buona posizione, ha commesso degli errori che lo hanno portato alla sconfitta contro FM Paltrinieri; in prima scacchiera Vlad in una posizione difficile ha trovato una risorsa difensiva che il Presidente ha definito come “mossa fuori umana”, tuttavia non sufficiente a frenare l’attacco sul lato di Re di Eljanov. Ormai il sogno di vincere il match era stato compromesso avendo perso due partite e un fatto pareggio, per cui rimanevo solo io contro GM Sonis, ma sono riuscito a fare un grande risultato: ho ottenuto la mia prima vittoria di questo CIS e per di più contro un giocatore fuoriclasse come Francesco! Personalmente sono davvero contento di come ho giocato in questa partita 😊, ma comunque il match era già perduto, quindi, non era influente per la squadra… sconfitta 2.5-1.5

 

PLAY-OFF & PLAY-OUT

8° TURNO: CSB Le Due Torri vs SS Torinese A

Primo turno decisivo per la salvezza che purtroppo non è andato come speravamo. In prima scacchiera ennesima patta da parte di Vlad in un mediogioco con pari possibilità; un solido pareggio col Nero anche in terza scacchiera da parte Silviu contro IM Damia; e qui iniziavano le note dolenti: Alessandro in quarta scacchiera otteneva un buon vantaggio dopo un gioco superiore in fase d’apertura contro FM Stromboli C. per poi commettere una svista in fase di forte zeinot che gli è costata la sconfitta… gli scacchi sono proprio crudeli, puoi giocare meglio quanto vuoi ma basta una scivolata e tutto viene rovinato da una sola mossa. Era necessario a questo punto una mia vittoria in seconda scacchiera contro FM Loiacono L. per pareggiare il match e avere la possibilità di giocarsela ancora negli spareggi e così è andata: dopo un lungo finale durato 5h sono riuscito a convertire il mio vantaggio materiale e quindi ottenere il punto necessario per pareggiare l’incontro. Un faticoso 2-2.

 

1° spareggio 25m+10s

Questo primo spareggio si è concluso nuovamente 2-2 ma è stato molto sudato: io ho pareggiato abbastanza rapidamente col Nero in seconda scacchiera; Enzo ha vinto in maniera convincente in terza scacchiera contro IM Damia e quindi il risultato sul momento era favorevole a noi tenendo in considerazione che Alberto in quarta scacchiera era in vantaggio sia di posizione sia di tempo sull’orologio, mentre incerta era la situazione di Vlad che stava difendendo un finale inferiore contro IM Zwirs, ma a noi ci bastava una vittoria in quarta scacchiera. Ahimè, Alberto ha commesso una brutta svista catturando un pedone che avrebbe solo alimentato l’attacco dell’avversario e infatti ha finito col perdere beccandosi un attacco da matto; Fortunatamente, in prima scacchiera dopo una lunghissima battaglia il nostro GM si difese in maniera superba imponendo la patta. 2-2 anche questa volta.

 

2° spareggio 12m+3s

Fine dei sogni di gloria: io ho pareggiato nuovamente dopo aver giocato un mediogioco piuttosto debole; patta anche in prima scacchiera, ma due sconfitte in terza e quarta scacchiera ci hanno condannato… purtroppo il gioco veloce è sempre una lotteria: a volte si vince e altre volte si perde. Un triste finale 1-3. Bye bye Master

 

9° TURNO SS Torinese A vs Il Grifone D’Arzignano

Ormai la retrocessione di entrambe le squadre era già matematica e nuovamente i nostri avversari del 5° turno si sono presentati in 3… Qui abbiamo ripetuto la variante Grifone: patta d’accordo sulle 3 scacchiere rimanenti. Vittoria 2.5-1.5 senza giocare… LOL

 

Per concludere, che dire di questo Master? Sicuramente come squadra c’è ancora tantissimo da migliorare: bisogna studiare di più, leggere tanti libri di scacchi ma non solo. Importantissimo è anche arrivare preparati non solo scacchisticamente ma anche dal punto di vista di mente e salute. Gli scacchi non sono semplicemente pezzi di legno da muovere, ma c’è anche la componente psicologica che influenza molto sulla qualità del gioco; infatti, un conto è arrivare sulla scacchiera freschi con mente libera, un altro conto è arrivare lì con stress precedente vuoi per lavoro, università o scuola…

Quindi un consiglio pratico valido per tutti gli amanti del gioco: se si vuole fare un’ottima prestazione meglio arrivare al torneo riposati senza nessun tipo di stress… 😉

Visits: 194