E’ partito ieri alle 20.30 nei saloni di via Goito il torneo a cadenza settimanale, per tutti è valido per le variazioni Elo e in più, per i giocatori di Torino città, anche per la qualificazione alla finalissima del Campionato Torinese Assoluto, che si disputerà il prossimo novembre con un girone all’italiana di 10 giocatori.

Per ora sono solamente una ventina i giocatori al via ma le iscrizioni sono aperte fino a sabato 10 maggio così abbiamo qualche speranziella di rimpolpare le fila.

A una prima disamina del tabellone abbiamo la ragionevole certezza che sono cinque i giocatori, sorprese permettendo naturalmente, che si contenderanno i primi due posti, quelli validi per accedere alla finale, Stefano Yao (nella foto in anteprima), Max De Barberis, Antonio Melone, Luca Fassio e Gianluca Finocchiaro,  (questi ultimi due nella foto in alto). E vediamo anche due outsiders: Roldano Bertagia e Giovanni Castelli. Ma cinque davanti, sulla carta più forti, probabilmente sono troppi, fossero solo uno o due può capitare di superarli, ma cinque sembra proprio dura!

Ultima considerazione generale. I primi due in Elo sono Yao e Melone a significare che il vivaio della Sst continua a dare i suoi frutti e, specie per il quattordicenne Stefano, si prospetta nei prossimi mesi la possibilità di avanzare in modo decisivo nelle classifiche italiane: dovrà sfruttare al meglio la miriade di tornei (7 al minimo, oltre a questa Semifinale), concordati in questi giorni fra la famiglia e la direzione tecnica, dove lo porteremo a giocare a partire da questo mese fino al rientro scolastico.

E per chi rimane a bocca aperta per “7 tornei al minimo” ripetiamo per l’ennesima volta: “Così deve essere se si vuole andare avanti e migliorare decisamente e velocemente”. E sbagliatissimo pensare che gli scacchi siano esclusivamente le lezioni del venerdì o sabato e che l’estate, dove di solito si organizzano i tornei più importanti, sia fatta invece che per incrementare la partecipazione ai tornei per mettere gli scacchi nel cassetto. Non finiremo mai di farlo notare.

Ma veniamo a qualche nota circa il primo turno.

Quasi tutto secondo il classico copione degli accoppiamenti del primo turno con il sistema svizzero, con i favoriti che portano a casa il punto intero. Solo De Barberis inciampa e viene battuto dalla giovanissima Marianna Raccanello (nella foto a fianco) che così ottiene per la prima volta lo scalpo di un giocatore di categoria magistrale.

Appuntamento con il secondo turno di lunedì 12 maggio (gli accoppiamenti saranno on line da sabato 10).

Segnaliamo infine che giovedì parte l’Open d’Estate non valido per le variazioni Elo. E’ ultimo torneo a cadenza settimanale prima della interruzione dell’attività interna di luglio e di agosto.

Visits: 16