Francesco Sorcinelli vince in solitaria con 4,5/6 l’Open A del Trofeo Pistone, sbarrato a 1900 Elo e valevole come Campionato Torinese Assoluto 2022.

Dunque dopo anni in cui il CTA veniva assegnato in un torneo chiuso, si torna alla vecchia formula di lasciare Open il torneo, ma lo sbarramento a 1900 ha garantito una buona qualità media dei partecipanti.

Tuttavia né la nuova formula, né il considerevole aumento di montepremi ha risvegliato dal torpore la vecchia generazione di Maestri Torinesi, che sembrano aver perso interesse per questa manifestazione. Sono lontani i tempi in cui il titolo cittadino era ambitissimo e i più forti erano presenti al completo. Gli scacchi sono cambiati, ci sono tantissime offerte (forse troppe) per giocare, c’è internet, ci sono le nuovissime generazioni sempre più agguerrite, e per tutta una serie di motivi questa manifestazione ha perso un po’ di appeal.

Però il CTA resta sempre il CTA, il vincitore finisce nell’albo d’oro più prestigioso e il nome viene inciso sulla targa all’ingresso del circolo. Sembra poco, ma in realtà basta questo per invogliare i più giovani.

E infatti questa edizione ha visto la partecipazione di tutti i migliori juniores torinesi: Enzo Tripodi, Alberto Rotondaro, Giorgio Gola, Mirko Lizzul-Coppe, ma anche chi ha qualche anno in più, come Ivan Gallo e Simone Bergero. Francesco Sorcinelli, Mauro Barletta, Ivan Bringas Osuna, Luca Fassio, Giuseppe Tolva e Ionut Pohoata completavano il lotto dei partecipanti.

Senza un chiaro favorito, il torneo è rimasto incerto fino all’ultimo turno, con ben tre giocatori in testa a contendersi il titolo. Francesco Sorcinelli, Ivan Gallo e Alberto Rotondaro, tutti a 3,5/5, per un ultimo round dall’esito incertissimo. Ma mentre in prima scacchiera Gallo e Rotondaro si annullavano a vicenda, Francesco regolava Mirko Lizzul-Coppe per laurearsi Campione Torinese Assoluto 2022.

Un torneo molto regolare quello di Francesco, che è stato sempre in testa (a volte da solo, a volte in coabitazione) e che ha mostrato un gioco molto solido e privo di fronzoli, dove è emersa la sua classe e la sua esperienza. Esperienza che forse è mancata un po’ ai giovani presenti, che hanno alternato ottime prestazioni a qualche esuberanza di troppo. Naturalmente il futuro è dalla loro, e presto i loro nomi finiranno sulla targa, ma per adesso la vecchia scuola regge, e non sarà facile spodestarla.

Il podio vedeva Ivan Gallo secondo e Alberto Rotondaro terzo, che relegavano Simone Bergero al quarto posto per spareggio tecnico.

A centro classifica Luca Fassio, Giorgio Gola e Mirko Lizzul-Coppe, mentre un po’ sotto le aspettative le prestazioni del Maestro Mauro Barletta e del numero uno del tabellone Ivan Bringas Osuna. Chiude la classifica Giuseppe Tolva (vincitore del Torinese Open), la cui esperienza a questi livelli sicuramente gli avrà giovato malgrado il risultato.

Il Trofeo Pistone prevedeva anche un Open B per giocatori sotto i 1900.

Anche qui l’ha spuntata la vecchia guardia, con un redivivo Nicola Vozza sugli scudi e autore di un inequivocabile 5,5/6. Nicola si è dimostrato di un’altra categoria rispetto ai suoi avversari, e gli auguriamo di vederlo nell’Open A il prossimo anno.

Al secondo posto un ottimo Michele Cericola, che grazie al 4,5/6 incrementa notevolmente il proprio Elo avvicinandosi alla categoria 2N, a coronamento di un’annata dove il cambio di marcia è stato palese, sia in termini di gioco che in termini di risultati.

Al terzo posto Gennaro Martone con 4/6, autore di un buon torneo con partite sempre ricche di spunti tattici interessanti.

Da segnalare anche le prestazioni dei giovanissimi Simone Villa (recente vincitore del torneo B del Torino International Open Chess Tournament disputatosi dal 5 all’11 dicembre) e di Andrea Groppi, giunti a 3,5/5 insieme a Enrico Miotto (vincitore del premio di fascia) e all’ottimo Giuseppe De Renzi (+25 di variazione).

Risultati e classifiche sono disponibili su Vesus.

I prossimi appuntamenti agonistici sono il Festival dell’Epifania dal 5 all’8 gennaio e il Campionato Torinese Open dal 16 gennaio al 20 febbraio.

Hits: 282