In questa nuova rubrica, che ci accompagnerà per tutta l’estate, presentiamo alcune partite giocate dai ragazzi dell’Agonistica Juniores, la sezione giovanile della Scacchistica Torinese, e commentate dal CM Alessandro Parodi, Istruttore Fsi/CONI e ora giornalista in Sud Africa.

Saranno commenti adatti a tutti: note sulle aperture, spiegazioni chiare sullo sviluppo tipico che richiede quel tipo di partita, puntualizzazione dei momenti tattici. Naturalmente potranno esserci partite giocate molto bene affiancate ad altre che magari lasciano un po’ a desiderare, vista la variegata popolazione giovanile dimorante in via Goito, ma i commenti di Alessandro saranno didatticamente interessanti per tutti. E poi crediamo che molti possano riconoscersi nella tipologia di errori che ci saranno e che sia utile saperne di più sulle aperture, che siano o meno di competenza del lettore.

Pietro Buffa

Quando scriviamo di Pietro è difficilissimo trattenere il sottile rimpianto che ci prende per quel che poteva essere e quel che non è stato, almeno fino ad ora. Un talento che oggi doveva essere al minimo CM e invece veleggia intorno ai 1700 che, per il numero di tornei che gioca e la preparazione che latita, è già buono. Ma così è se vi pare, sembra dire Pietro dalla foto che abbiamo scelto (è di parecchi anni fa, Pietro è del ’99). A lui gli scacchi evidentemente piace viverli a modo suo, senza particolari velleità di progressione nelle classifiche o di vittorie nei tornei. Certo! Ha ragione! Chi siamo noi per poter dissentire? Il mondo è pieno di “scacchisti” a cui piace il gioco per il gioco e non per l’immenso piacere della vittoria (anche in letteratura c’è la descrizione di un Maestro di scacchi così – La Tavola Fiamminga). Ma noi non demordiamo, continuiamo nei “tentativi di redimerlo” e speriamo che qualcosa succeda…  La Redazione

 

La partita mossa dopo mossa nel visualizzatore:

La partita mossa dopo mossa nel visualizzatore:

Hits: 6