Con la seconda edizione del Festival di San Giovanni (20-24 giugno) si chiude la lunga stagione agonistica 2014/15. Stanchezza, pigrizia, impegni scolastici e chi più ne ha più ne metta… la realtà è che c’è una diffusa disaffezione all’agonismo locale (ma anche ai tornei fuori regione non è che brilliamo in partecipazione) e anche stavolta i numeri lo hanno confermato.

Quattordici partecipanti nell’Open A e diciotto nell’Open B sono una miseria rispetto alle aspettative. E pensare che il calendario di gioco (un solo doppio turno) e il montepremi (quasi 1000 euro) non erano certo disprezzabili! Eppure siamo qui, ancora una volta, a commentare una scarsa partecipazione.

Pazienza! Andremo avanti come sempre, col solito entusiasmo, e, come si diceva una volta, “chi ci ama, ci segua!”

Passando agli aspetti tecnici, nell’Open A vince con merito il CM Savino Lattanzio, che si impone agevolmente con 5/6 e bissa la recente vittoria al Campionato Regionale di Carignano. Alle sue spalle Gialuca Finocchiaro (4,5/6), che sta riprendendo una certa regolarità di buoni risultati che lo sta portando ad un Elo più consono al suo valore. Completa il podio Oltjon Llupa, non nuovo ad ottime prestazioni presso i nostri saloni.

Da segnalare l’ottimo torneo di Pietro Buffa (+1K) e Alessandro Risso (+1K anche per lui), mentre torneo da dimenticare per Marco Mina (che ha sprecato troppe occasioni) e Gabriele Zenere (che sta attraversando un periodo di stallo). Ci si aspettava qualcosina in più anche da Simone Bergero e Federico Nastro, ma evidentemente non è ancora giunto il momento per un decisivo salto di qualità.

Buone notizie invece nell’Open B, dove lo spareggio tecnico premia Mario Berutti (alla seconda affermazione consecutiva dopo la recente vittoria nell’Open d’Estate, un vero è proprio ritorno a buoni livelli) davanti a Ivan Gallo ed al sorprendente Enzo Tripodi, tutti a 4,5/6. Per Enzo (studente delle medie e scacchista da poco tempo) si tratta di un grandissimo exploit, difficilmente pronosticabile alla vigilia, ma conseguito con pieno merito, malgrado alcune partite dall’andamento decisamente altalenante. Ora arriverà l’Elo Fide, e quindi si inizierà a fare sul serio. Alle loro spalle troviamo Jean Coqueraut (4/6) escluso dal podio solo per via della sconfitta dell’ultimo turno nello scontro diretto contro Ivan Gallo. Poi, a 3,5/6, le bellissime e giovanissime sorprese! Leonardo Catalano (9 anni! e al suo primo torneo importante), Davide Lo Curto (che bissa l’ottima prestazione nel recente torneo in Corsica, trovando finalmente sicurezza e continuità) e Davide Fiammengo imbattuto (che forse ritrova fiducia sui suoi mezzi). Bene anche l’esordiente Matteo Gatti, che ha dimostrato di poter giocare tranquillamente alla pari con categorie superiori.

Ora ci sarà la pausa estiva dei tornei, che riprenderanno a metà settembre. Ma la Sst non chiude nemmeno in estate! (vedi articolo), offrendo ai suoi soci la possibilità di serate rilassanti sempre in compagnia delle 64 caselle.

Visits: 27