Una volta tanto i pronostici sono stati rispettati. Eh già, perché nella finale del Campionato Torinese Assoluto che ci sarebbe stato un testa a testa tra Alberto Pulito, più volte titolato, e Stefano Yao, campione in carica, l’avevamo previsto, così come avevamo indicato nel neo-Maestro Alessandro Davi l’unico possibile outsider. 

E difatti solo all’ultimo turno lo scontro diretto Yao-Davi (con vittoria di Stefano) ha estromesso Alessandro dalla possibilità di andare quantomeno allo spareggio. E allora per il titolo si sono scontrati Alberto e Stefano, il meglio dello scacchismo torinese in attività, appaiati a 15 punti nella classifica finale del torneo chiuso (ricordiamo che si assegnavano 3 punti per la vittoria e 1 per la patta).

Lo spareggio prevedeva una prima coppia di partite a cadenza lenta (quella usata nel torneo), e poi coppie di partite con tempi via via decrescenti. Appena una coppia di partita non finiva in parità, sarebbe stato decretato il vincitore. Dopo l’equilibrio a cadenza lenta (1-1 con 2 vittorie del Bianco), in cui entrambi sfruttavano al meglio il colore, si è passati agli spareggi rapidi. Qui è venuta fuori la maggior esperienza di Alberto, nonché la sua nota bravura nel gioco veloce, così son bastate le 2 partite rapid (25 min + 10” a mossa) per decretare la riconquista del titolo cittadino (1,5-0,5) su un combattivo Stefano, che però nel gioco rapido si è dimostrato ancora un gradino inferiore al suo rivale. 

Articolo sul CTA.

Nei due visori che seguono si possono vedere la terza e quarta partita del match, quelle disputate a cadenza rapid.
Le altre, insieme a tutte quelle del torneo chiuso giocato tra novembre e dicembre, si possono rivedere nella pagina dedicata o scaricare dal database in formato PGN.

Hits: 1